Home     Mappa    Contatto

CPC LUGANO

Cenni storici   l   Percorsi di formazione   l   Organigramma   l   Docenti   l   Struttura   l   Calendario scolastico   l   Dove siamo


ll Centro Professionale Commerciale (CPC) di Lugano, in seguito Scuola, è stato istituito nel 1995 come aggregazione della Scuola media di commercio (in seguito SMC), precedentemente denominata “Scuola di commercio della Città di Lugano”, e della Scuola professionale commerciale (in seguito SPC). Il CPC di Lugano fa parte delle scuole professionali coordinate dall’ufficio della formazione commerciale (in seguito UFC) della Divisione della formazione professionale (in seguito DFP) del Dipartimento Educazione, Cultura e Sport (DECS) del Cantone Ticino.

La SMC e la SPC si sono sviluppate autonomamente, rispettivamente come scuola professionale comunale e come scuola per apprendisti a regia cantonale in collaborazione con la Federazione ticinese della Società Svizzera degli Impiegati di Commercio (SIC), fino alla riunificazione, nel settembre 1995, delle due scuole nel CPC di Lugano, sede fino a quel momento delle scuole professionali della Città di Lugano. Prima della cantonalizzazione, avvenuta in seguito a laboriose trattative avvenute a partire dal 1993 tra il governo cantonale e il Municipio di Lugano, la SMC, frequentata nel 1994/95 da poco meno di 300 allievi provenienti da numerosi comuni del Luganese e di altri distretti, era l’ultima sezione, ancora gestita dal Comune, dell’antica “Scuola professionale” cittadina, istituita nel lontano 1907. Le varie sezioni di tale scuola comunale, cresciute attorno al nucleo originario della Scuola di sartoria (oggi Scuola d’arti e mestieri di sartoria), ovvero la Magistrale di sartoria, la Scuola dei tecnici dell’abbigliamento, la Scuola di commercio (oggi SMC), la Scuola propedeutica per le professioni sanitarie e sociali (oggi Scuola di diploma), hanno raggiunto congiuntamente il loro massimo sviluppo nella sede di Via Gerso (prima Via Massagno) attorno alla metà degli anni ’80, con un totale di quasi 1000 allievi. Da allora la Città di Lugano, essenzialmente per ragioni finanziarie e istituzionali, si è progressivamente disimpegnata dal fronte della formazione professionale di base e superiore, cedendo una dopo l’altra le sue scuole professionali al Cantone. Occorre ricordare che, oltre a Lugano, solo Chiasso ha mantenuto in vita pure fino al 1995 una scuola professionale di genere commerciale come istituto di formazione comunale. Le “professionali” della Città di Lugano sono state ospitate, per oltre mezzo secolo, in un edificio oggi scomparso in pieno centro cittadino, in Via Pretorio. L’ancora moderna costruzione che ospita attualmente il CPC, progettata alla fine degli anni ’50 dall’architetto Piazzoli, è diventata la nuova e definitiva sede delle scuole professionali cittadine (dapprima con alcune sezioni delle “Scuole maggiori”) a partire dal 1967. Nel 1995 la Città di Lugano ha ceduto la propria scuola di commercio allo Stato, sulla base di una specifica Convenzione valida fino al 2003, in base alla quale il Cantone, assumendo gli oneri di gestione della SMC, otteneva di trasferire nell’edificio di Via Gerso i circa 700 apprendisti della SPC, fino a quel momento ospitati nei prefabbricati della precedente sede di Viganello. All'inizio del 2003 il Gran Consiglio ha votato il credito per il passaggio di proprietà dalla Città di Lugano al Cantone.

La storia della SPC rimanda alle benemerite iniziative sviluppate dalla SIC, sezione di Lugano, nata negli anni 1916/1917 come associazione degli impiegati di commercio, a sua volta derivante da una scissione in seno alla Società dei Commercianti di Lugano, fondata nel 1883. Nel 1919 nasce a Locarno la Federazione cantonale della SIC, cui aderirono i gruppi, ormai costituiti, di Lugano, Bellinzona, Locarno e Chiasso. Oltre ai compiti statutari della difesa degli interessi professionali degli impiegati di commercio, d’ufficio, di banca e del personale addetto alla vendita, la SIC si occuperà sempre dell’organizzazione dell’insegnamento commerciale per apprendisti e impiegati. La primissima scuola per apprendisti, gestita sino al 1944 unicamente dalla SIC, su rivendicazione della Società dei commercianti, fu organizzata congiuntamente, attraverso una Commissione studi paritetica, a partire dal dopoguerra. Dai 150 allievi e 9 docenti dell’anno scolastico 1947/48, la scuola arrivò a triplicare nell’arco di un solo decennio i suoi effettivi, fino a raggiungere, alla metà degli anni ’80, il picco dei 1000 allievi (con 44 docenti). Trasformata, nel 1964, da scuola serale a scuola diurna per apprendisti di commercio e venditori, e assunta nel 1970 la denominazione di “Scuola professionale commerciale”, si insedierà l’anno successivo in un proprio edificio in Via Boscioro a Viganello; in questa sede gli apprendisti della SPC rimarranno fino alla costituzione del CPC Lugano, nel settembre 1995. Gli specifici regolamenti cantonali, promulgati nel 1996, 1997 e 2001, ribadiscono l’accordo siglato tra il Cantone e la SIC, in merito al mandato di formazione degli apprendisti della SPC.

Dal 2001 la collaborazione della SIC con il Cantone, nel settore della formazione commerciale di base, si estende anche alla SMC, per quanto attiene all’organizzazione della formazione pratica, prevista nella nuova legislazione federale in materia di formazione professionale anche per gli studenti delle scuole professionali a tempo pieno. Nel 2003 viene firmata una nuova Convenzione tra lo Stato e SIC Ticino. A questo partner formativo spettano sia la formazione pratica (in aziende di simulazione: APC di via Vallone a Bellinzona) per allievi della SMC sia una serie di compiti legati alla Nuova Formazione Commerciale sul fronte dell'apprendistato.

 


 Home   ê   Mappa    ê   Contatto